Italian Agile Movement

Uncovering better ways of developing software

Per guardare il video e le slide fianco a fianco e sincronizzate in automatico guardale su http://iad11.presentz.org/overcomingselforganizationblocks.html

L’auto-organizzazione dei team è una caratteristica essenziale ed imprescindibile del mondo Agile, e che ha un suo valore anche in gruppi di sviluppo non Agile.

Sappiamo che auto-organizzarsi è un fattore chiave per qualunque team di successo, e sappiamo che questo richiede fiducia, rispetto, disponibilità e responsabilità. Dunque, perché per molti team è così difficile raggiungere questo risultato?

L’auto-organizzazione altera le dinamiche manager/team e all’interno dei team stessi, con possibili resistenze. La causa si trova spesso in varie abitudini mentali e comportamentali, quali: trovarsi in una cultura latente di colpevolezza; confondere guida e comando; paura di assumersi responsabilità o di perdere status; tratti collettivi.

Questa sessione propone dei casi reali, vissuti dal relatore nella sua attività di coach per trasformazioni Agile, per illustrare alcune dinamiche che bloccano l’auto-organizzazione, le loro cause e quali sono i possibili rimedi.

Sessione presentata da Andrea Provaglio.

Sono un professionista nel campo dello sviluppo industriale del software, con un’esperienza di circa vent’anni maturata in tre continenti diversi.

Il mio contributo è rivolto a migliorare la qualità del software prodotto ed a creare migliori team di sviluppo; ed a sostenere la crescita delle singole persone sotto il profilo sia tecnico che relazionale.

Assisto aziende ed organizzazioni di ambiti e dimensioni diverse, che spaziano dalla Commissione Europea a Bruxelles o grandi banche multinazionali, fino a piccole e dinamiche aziende informatiche.

Il mio lavoro si svolge principalmente in queste aree:

Adozione di metodi Agile, quali Extreme Programming (XP) e Scrum, con una particolare attenzione ai cambiamenti relazionali e organizzativi che questo implica
Sviluppo di soft skill per team ed organizzazioni
Coaching e formazione sulla programmazione per la piattaforma Java/J2EE
Progettazione del software, Design Patterns e architettura
Progettazione e sviluppo di applicazioni Web/Enterprise per grandi aziende
Sono stato uno speaker ad importanti conferenze internazionali del settore, a volte di fronte a platee di 1000-2000 persone, ed ho contribuito ad alcuni libri e pubblicazioni.

Attualmente opero in Europa; in precedenza ho anche lavorato per quattro anni negli Stati Uniti con un visto di tipo O-1 per “abilità straordinarie nelle Scienze”.

Materiale e discussioni: http://joind.in/talk/view/4524

Voto
  • Attualmente 5 di 5 stelle.

Visualizzazioni: 283

Tag: iad11
Preferito da 2 persone

Commento da Samuele Vecchi su 28 Novembre 2011 a 12:07

Davvero un ottimo talk!

 

Commento

Devi essere membro di Italian Agile Movement per aggiungere commenti!

Partecipa a Italian Agile Movement

© 2014   Creato da Marco.

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio